I DISTURBI RESPIRATORI DEL SONNO NEL BAMBINO RUOLO DELL'ORTODONZIA

DAL RUSSAMENTO ALL'APNEA

I DISTURBI RESPIRATORI DEL SONNO nel bambino sono più complessi da diagnosticare rispetto al soggetto adulto.

I sintomi sono piu "subdoli" e aspecifici e possono essere sottovalutati L'OSAS può diminuire la CONCENTRAZIONE Come nell'adulto, anche nel bambino la diagnosi e la terapia dei disturbi respiratori del sonno , prevedono un approccio MULTIDISCIPLINARE. Il pediatra, l'otorinolaringoiatra e lo SPECIALISTA IN ORTODONZIA possono con la loro competenza in disturbi respiratori del sonno permettere una diagnosi precoce e l'opportuna terapia.

La causa più frequente è rappresentata sicuramente dall'ipertrofia adeno-tonsillare che spesso è associata a respirazione orale,palato stretto,lingua bassa etc..

Sicuramente il ripristino di una corretta respirazione nasale ottenuto sia eliminando il tessuto linfatico ipertrofico che allargando il palato permetteranno la ripresa di una crescita corretta a tutti i livelli

Le cause di OSAS in età pediatrica sono: ipertrofia adenotonsillare obesità alterazioni scheletriche: palato stretto, mandibola piccola etc macroglossia infezioni respiratorie anomalie neurologiche I sintomi dell'OSAS nei bambini possono essere divisi in diurni e notturni.

I sintomi diurni sono facile distraibilità, iperattivita scarso rendimento scolastico deficit della memoria atteggiamenti ostili o di irritabilità mal di testa mattutini respiro a bocca aperta respiro rumoroso perdita di peso o scarso aumento di peso disturbi cognitivi e irritabilità.

I sintomi notturni si manifestano con: russamento abituale ed aumento dei movimenti toraco-addominali difficoltà respiratorie notturne:respiro forzato incubi sudore eccessivo sonno agitato:pause respiratorie,frequenti risvegli fobie notturne sete blocchi o assenza del respiro.

Blog

powered by dottcom